PDFStampa

Tributo Comunale sui Rifiuti e sui Servizi (TARES)


Approvazione Modelli di Dichiarazione.  

 

 

Il Responsabile del Servizio Finanziario

Premesso:

 

- che l’art. 14 del D.L. n° 201/2011 convertito dalla L. n° 214/2011 e successive modifiche ed integrazioni

 ha istituito in tutti i Comuni del territorio nazionale il Tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (TARES) con decorrenza 1/1/2013;

 

- che con delibera C. C. n° 4 dell’11.3.2013, dichiarata immediatamente

esecutiva, è stato approvato il “Regolamento per la disciplina del Tributo comunale sui rifiuti e sui

servizi (TARES)”;

 

- che il citato art. 14 del D. L. n° 201/2011 stabilisce al comma 35, 4° periodo,

che “il tributo e la maggiorazione, in deroga all’art.52 del D. L.gvo n°446/97,

sono versati esclusivamente al Comune”.

 

- che, inoltre, il citato art. 14 del D. L. n° 201/2011 al comma 35, 1° periodo,

ha attribuito la possibilità ai Comuni, in deroga all’art. 52 del D. L.gvo n°446/97,

di affidare, fino al 31.12.2013, la gestione del Tributo ai soggettiche,

alla data del 31.1.2.2012, svolgevano, anche disgiuntamente,

il servizio di gestione dei rifiuti e di accertamento e riscossione della TARSU;

 

- che, in base a tale ultima norma, i Comuni hanno la possibilità di affidare per un anno

la gestione della TARES o al gestore o al concessionario fermo restando che il versamento del Tributo

è effettuato esclusivamente al Comune e non è data possibilità al Comune di disporre diversamente;

 

- che, la  volontà espressa dall’Amministrazione Comunale di non avvalersi, relativamente all’anno 2013,

della possibilità di cui al comma 35, 1° periodo, dell’art. 14 del D. L. n° 201/2011,

che comporterebbe costi per il Comune, bensì di gestire direttamente detto Tributo,

almeno nelle fasi della riscossione volontaria e dell’accertamento;

 

- che con delibera di G.C.n. del 25.03.2013, esecutiva, la sottoscritta è stata nominata quale Funzionario responsabile

della TARES ai sensi dell’art.14, comma 36, del D.L. n. 201/2011 ed ai sensi dell’art. 32, comma 1, del Regolamento

Comunale TARES approvato con il citato atto C.C. n. 4/2013;

 

Ritenuto che, conseguentemente, si rende necessario approvare sia un Modello di Dichiarazione TARES da presentarsi

da parte di tutti i soggetti passivi del tributo conformemente a quanto previsto dall’art. 14, comma 33, del D. L. n° 201/2011

e dell’art. 31 del Regolamento TARES approvato con la citata  delibera C. C. n° 4 dell’11.3.2013,

atteso che in detto Regolamento il Comune non ha fatto uso della possibilità prevista dall’art. 14 D. L. n° 201/2011

comma 9, 3° periodo, di considerare le superfici dichiarate o accertate per la TARSU, in quanto dette dichiarazioni

e/o accertamenti non sono nella disponibilità del Comune, sia il Modello di Cessazione utenza ed altri chei si rendono necessari;

 

 

DETERMINA

 

 

1)      di approvare i seguenti Modelli che si allegano alla presente per formarne parte integrante e sostanziale;

a)      denuncia persone fisiche

b)      denuncia persone giuridiche

c)      cessazione persone fisiche

d)     cessazione persone giuridiche

e)      richiesta riduzione

 

 

Il Responsabile del Servizio Finanziario                                                 F.to Rag. Antonietta Sepe

 

 

Clicca qui per i Modelli in formato Word (docx)